<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=265538&amp;fmt=gif">

UNA BUONA MACCHINA DA STAMPA FLESSOGRAFICA È SUFFICIENTE?

Pubblicato da Silvano Tamai il 04/06/2020 - Reading time: 3 minutes
Mi puoi trovare su:

macchina da stampa flessografica

La tecnica della flessografia è impiegata nella produzione di film plastici per l’imballaggio e il confezionamento alimentare e merceologico; si tratta di un metodo di stampa in forte crescita che ha visto una rapida evoluzione anche di componenti e servizi complementari.

Nell'articolo di oggi, approfondiamo le caratteristiche di una macchina da stampa flessografica, con un focus sugli strumenti indispensabili per ottenere un risultato finale di qualità.

Il ruolo della macchina da stampa flessografica, dei cilindri e dei nastri per montaggio cliché

Il mercato delle macchine flessografiche è in continua espansione, complice l’integrazione di strumenti e tecnologie innovative nate per soddisfare esigenze di stampa diverse e requisiti produttivi stringenti.

New call-to-action

Oggi, il settore è orientato verso l’impiego di tecnologie che, da un lato, permettono di ottimizzare e velocizzare i processi e, dall'altro lato, riducono l’impatto della produzione sull'ambiente.

Ma una buona macchina da stampa flessografica

è sufficiente per ottenere un prodotto di qualità?

In realtà, la riduzione delle imperfezioni di stampa e il raggiungimento di standard produttivi soddisfacenti si ottengono integrando componenti e tecnologie avanzate al sistema stampa.

Stiamo parlando delle sleeve e dei nastri adesivi per il montaggio cliché, per la stampa flessografica e per giunte. Vediamoli, nei prossimi paragrafi.

Sleeve e cilindri

Le sleeve si integrano al sistema stampa e, esattamente come per la macchina da stampa flessografica scelta, devono rispondere eccellentemente a specifici requisiti tecnici.

Come abbiamo più volte anticipato negli articoli del nostro blog, è fondamentale affidarsi alle tecnologie più moderne e avanzate, per semplificare le operazioni e offrire al cliente finale un prodotto di qualità.

Cilindri usurati e datati potrebbero non garantire il passo stampa predefinito o non tollerare più l’adesività dei nastri, con un conseguente ritardo sull'intero processo.

Oggi, il mercato offre prodotti innovativi, come Twinlock®  - una manica autoadesiva comprimibile e riutilizzabile. Questa soluzione, oltre a garantire un’elevata durabilità e una riduzione della produzione di materiali di scarto, offre una qualità di stampa eccezionale e una riduzione delle operazioni di montaggio dei cliché, potendo applicare la matrice di stampa direttamente sul cilindro.

Nastri per il montaggio dei cliché

L’applicazione delle matrici di stampa è l’operazione preparativa alla messa in stampa, in cui si procede al settaggio dei parametri e delle linee guida fornite dall'azienda cliente. In questa fase, è importante selezionare accuratamente i nastri adesivi per montaggio cliché più adatti, dal momento che è a partire da questa prima operazione che si determina il risultato finale.

macchina da stampa flessografica nastri per montaggio cliché

Abbiamo preparato una checklist per guidare i responsabili di stampa nella scelta delle soluzioni adesive adatte:

  • Un nastro per montaggio cliché efficace offre una giusta adesività sia lato matrice flssografiche, sia lato cilindro. Una resistenza non sufficiente incrementerà il rischio di incorrere nel cosiddetto edge-lifting, ovvero il sollevamento dei bordi delle lastre flessografiche dal nastro. Al contrario, un’adesività eccessiva potrebbe rendere difficile la rimozione del fotopolimero e, nei casi più gravi, perfino danneggiarlo.
  • La formazione di bolle è un altro indicatore dell’usura del nastro adesivo che causa una vera e propria imperfezione di stampa al termine dell’operazione conclusiva; è essenziale, quindi, affidarsi esclusivamente a tecnologie adesive che riducono al minimo questa condizione.
  • Un assortimento di nastri completo e variegato risponde ai requisiti più stringenti: ad esempio, più risulta dettagliata la matrice di stampa, più la scelta dovrà ricadere su un biadesivo dalla schiuma soffice e viceversa.

Nastri per il processo di stampa flessografica

Le soluzioni adesive impiegate in questa fase rientrano tra i componenti che, insieme alla macchina da stampa flessografica, garantiscono procedure soddisfacenti e operazioni di sicuro successo.

In questa categoria rientrano:

  • nastri per il rivestimento dei cilindri/rulli
  • sigillatura del bordo della matrice
  • misurazione UV
  • pulizia della matrice
  • segnalazione di difetti

Nastri per giunte

La scelta dei nastri per giunte su film plastici o su carta deve essere preceduta da un’analisi mirata a specifici requisiti, come:

  • velocità nel cambio bobina
  • riduzione dei tempi dedicati alla preparazione della bobina
  • riduzione della produzione di materiale di scarto

È sufficiente una buona macchina da stampa flessografica, quindi? Come abbiamo visto, il sistema stampa comprende più componenti che giocano un ruolo strategico nella realizzazione di prodotti finiti di qualità.

Con il suo assortimento, tesa offre una gamma completa di tecnologie innovative per migliorare ed ottimizzare i processi di stampa. Clicca qui sotto per saperne di più e ricevere una consulenza gratuita e personalizzata.

New call-to-action

New call-to-action

Il blog di tesa dedicato al mondo industriale: Carta e Stampa

Resta aggiornato sulle tecnologie più innovative e scopri le soluzioni per ottimizzare i processi di stampa flessografica e migliorare la qualità delle lavorazioni.

Iscriviti alla newsletter di tesa Carta & Stampa!

New call-to-action

Articoli recenti