<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=265538&amp;fmt=gif">

TUTTE LE NOVITÀ DAL MONDO DELLA STAMPA FLESSOGRAFICA

Pubblicato da Silvano Tamai il 29/10/2020 - Reading time: 3 minutes
Mi puoi trovare su:

stampa flessograficaQuando parliamo di processi della stampa flessografica, non possiamo ignorare l’impatto delle operazioni produttive sull’ambiente e sullo smaltimento di materiale di scarto. tesa® è in prima linea nello sviluppo di sistemi adesivi innovativi che riducono la Carbon Footprint, l’emissione di gas e sprechi. Nell’articolo di oggi diamo spazio alle novità, con un focus sul prodotto di punta per il montaggio dei cliché nella stampa flessografica.

Stampa flessografica: ridurre l’impatto sull’ambiente con tesa® Twinlock

I nastri biadesivi per il montaggio dei cliché sono monouso; dopo un singolo utilizzo perdono gradualmente la loro capacità adesiva.

New call-to-action

Per garantire una fornitura regolare di soluzioni adesive e, allo stesso tempo, ridurre l’impatto sull’ambiente e la produzione di materiale di scarto, tesa® sta gradualmente convertendo alcune fasi delle sue linee produttive. Un esempio dell’impegno per migliorare la sostenibilità riguarda la sostituzione del core interno della bobina di plastica dei nastri biadesivi con un supporto in cartone.

Tuttavia, per dare una svolta davvero efficace operazioni, ottenendo importanti risultati in termini di sostenibilità e impatto ambientale, occorre affidarsi ad un sistema rivoluzionario: tesa® Twinlock.

 

Come spiegato nel video, tesa® Twinlock è una sleeve adesiva comprimibile e riutilizzabile, che garantisce durabilità e resistenza nel tempo: si tratta, di fatto, di una soluzione adesiva permanente per il montaggio cliché.

La produzione della manica adesiva segue un processo meticoloso: la sleeve (che può essere acquistata da qualsiasi produttore) viene avvolta da uno strato di schiuma poliuretanica e lavorata all’interno di una macchina in decompressione e in assenza di ossigeno. Successivamente, lo strato in PU viene avvolto da uno stabilizzante, prima, e dallo strato adesivo, poi. L’adesività è assicurata a lungo termine, dal momento che, previo un corretto mantenimento e un’accurata pulizia della superficie, questa si riattiva ad ogni utilizzo, garantendo la medesima efficacia e qualità.

Nelle prossime righe approfondiamo, nel dettaglio, i vantaggi di tesa® Twinlock a cominciare dal miglioramento dell’impatto ambientale.

tesa twinlock

1) Ridurre l’utilizzo di plastica e di materiale di scarto

Scegliendo la sleeve adesiva si riduce la richiesta di nastri biadesivi monouso per il montaggio dei cliché, con un impatto significativo sia sull’utilizzo della plastica - ad esempio per assemblare i liner protettivi - sia sulla riduzione della Carbon Footprint della linea di produzione, quindi:

  • del numero di trasporti necessari per consegnare i nastri biadesivi
  • dell'emissione di CO2
  • dell'energia necessaria per produrre i rotoli di nastri
  • del numero di cartoni per rivestire le bobine

2) Misurare il ROI

Un’altra novità riguarda il monitoraggio della sleeve adesiva, fondamentale per ottenere informazioni preziose sugli utilizzi e sui m2 di biadesivo e liner risparmiati: si tratta della tecnologia RFID, ovvero un cip installato al momento dell’assemblaggio di tesa® Twinlock, tra il cilindro e la schiuma adesiva.

Ma quanto si risparmia effettivamente con tesa® Twinlock? Gli ultimi calcoli del ROI disponibili confermano che per gli stampatori che utilizzano una sola volta i nastri adesivi monouso per montaggio cliché si registra un risparmio quasi immediato, ovvero a partire da 60 riutilizzi della sleeve adesiva.

3) Ottimizzare tempi e processi

Il montaggio dei cliché nella stampa flessografica richiede tempo e precisione; l’applicazione dei biadesivi sulla sleeve e del cliché sui nastri può essere semplificata optando per una soluzione innovativa come tesa® Twinlock. Dal momento che la sleeve adesiva è già pronta per il fissaggio della lastra fotopolimerica, si riduce il tempo della squadra di montaggio per applicare e togliere il biadesivo dal cilindro. Queste operazioni richiedono da 5 a 15 minuti e vanno ripetute ogniqualvolta si cambia colore o nastro adesivo: è facile intuire, quindi, quanto tempo risparmiato sul montaggio dei nastri si può rinvestire in nuove produzioni.

4) Migliorare la qualità del risultato finale

Il cilindro adesivo tesa® Twinlock è stato studiato per migliorare le operazioni di preparazione alla stampa flessografica e ottenere risultati di qualità già dalla fase di montaggio dei cliché. La sleeve è prodotta attraverso una lavorazione a laser che la rende perfetta per le singole esigenze di stampa, favorendo la corretta registrazione dei parametri. Inoltre, si tratta di una tecnologia unica, capace di tollerare le pressioni di stampa e l’utilizzo prolungato nel tempo. La qualità è assicurata dalla schiuma poliuretanica, indispensabile per assorbire gli effetti di rimbalzo e offrire risultati accurati e precisi.


Nell’articolo di oggi abbiamo analizzato le novità della stampa flessografica, con uno sguardo alle soluzioni per migliorare i processi e le operazioni della squadra di montaggio. Per saperne di più, clicca qui e richiedi una consulenza gratuita. Uno dei nostri tecnici esperti è a disposizione per rispondere alle necessità della tua azienda.

New call-to-action

New call-to-action

Il blog di tesa dedicato al mondo industriale: Carta e Stampa

Resta aggiornato sulle tecnologie più innovative e scopri le soluzioni per ottimizzare i processi di stampa flessografica e migliorare la qualità delle lavorazioni.

Iscriviti alla newsletter di tesa Carta & Stampa!

New call-to-action

Articoli recenti