<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=265538&amp;fmt=gif">

L'IMPIEGO DEL FISSAGGIO STRUTTURALE PER RIVESTIRE LE FACCIATE ESTERNE

Pubblicato da Leonardo Toscano il 05.03.20 - Tempo di lettura: 3 minuti
Mi puoi trovare su:

fissaggio strutturale

Le facciate esterne ricoprono un ruolo cruciale nella realizzazione di edifici sicuri. Lo sa bene la catena del valore impiegata nella scelta dei materiali più adatti per garantire strutture efficienti, moderne ed esteticamente pulite.

I rivestimenti esterni sono realizzati con materiali diversi che conferiscono alle facciate un aspetto caratteristico, a seconda della scelta estetica e del risultato che si vuole ottenere. Per questa ragione, è fondamentale affidarsi esclusivamente ad un fissaggio strutturale che non alteri la superficie dei materiali ma, al contrario, ne esalti e preservi tutte le proprietà naturali. Ne parliamo nell'articolo di oggi, con un approfondimento sulle soluzioni adesive più innovative.

Fissaggio strutturale con biadesivi: perché è la soluzione rivoluzionaria

Le facciate degli edifici svolgono un ruolo chiave, sia da un punto di vista tecnico che estetico. I rivestimenti esterni, come dice la parola stessa, rivestono la struttura, proteggendola da agenti e fenomeni esterni. Allo stesso modo, è la facciata a conferire all'edificio il suo aspetto finale, elemento fondamentale per relazionarsi con l’ambiente e il contesto circostante.

New call-to-action

Alla luce dell’importanza di garantire rivestimenti esterni efficienti e sicuri, affidarsi a sistemi di fissaggio all'avanguardia è determinante. Da un lato, emerge la necessità di esaltare le proprietà delle facciate, oggi realizzate con materiali e finiture diverse ed esclusive e, dall'altro, di adeguarsi ai requisiti normativi più stringenti, in tema di sicurezza e rispetto dell’ambiente.

Quali sono le criticità più evidenti?

È chiaro che, soprattutto in epoca moderna, chi ha il compito di ricercare soluzioni di fissaggio durature ed efficienti deve considerare le scelte progettuali e l’area geografica di riferimento, condizioni che occorre valutare per affidarsi alle tecniche di fissaggio più adatte. Umidità, calore, corrosione, inquinamento e agenti esterni, a lungo termine, possono compromettere la stabilità, la sicurezza e l’affidabilità dei materiali impiegati.

Come rispondono le tecniche di fissaggio tradizionali?

L’intervento meccanico e i collanti strutturali sono, ad oggi, i sistemi maggiormente impiegati nell'industria edilizia; non sempre, però, si rivelano sistemi infallibili. Bisogna considerare, infatti, che le facciate esterne possono essere rivestite da una combinazione di materiali diversi, come metalli, pietra, vetro, legno e plastiche. Il fissaggio impiegato deve sì essere resistente e duraturo nel tempo, contrastare gli effetti naturali e atmosferici, ma soprattutto deve tutelare caratteristiche e proprietà delle superfici.

Vediamo, quindi, nelle prossime righe, perché il fissaggio strutturale con biadesivi si rivela la scelta più ottimale.

Grado di isolamento termico

I nastri biadesivi assicurano un elevato isolamento termico, grazie alla capacità di mantenere un flusso di calore pressoché uniforme e costante nel corso delle diverse stagioni. Oltre a questo, è bene evidenziare che questa soluzione di fissaggio è in grado di resistere a qualunque temperatura, riducendo così gli interventi di manutenzione e sostituzione del prodotto.

Tra i test che certificano l’efficacia dei nastri biadesivi, troviamo:

  • Dynamic cleavage test (t-block)
  • Dynamic tensile test (t-block)
  • Peel adhesion
  • Static shear resistance
  • Resistenza termica

fissaggio strutturale

Assorbimento acustico

Si tratta di un’altra caratteristica necessaria da considerare in fase di valutazione delle tecniche da impiegare; il fissaggio strutturale garantisce la perfetta adesività dei materiali, favorendo così un naturale assorbimento acustico e un controllo ottimale del comfort acustico anche in ambienti interni. I nastri in schiuma acrilica più innovativi consentono di fissare i componenti a base acrilica; per questa ragione, spesso, vengono impiegati nell'architettura d’interni per realizzare, ad esempio, pareti divisorie.

Resistenza agli agenti esterni

Come abbiamo anticipato nel corso dell’articolo, i rivestimenti esterni proteggono la struttura dell’edificio da agenti esterni, come acqua, polvere, fenomeni ambientali e climatici. Il fissaggio con nastri biadesivi isola perfettamente le componenti, contrastando gli effetti dell’umidità e la corrosione nel tempo.

Sapevi che il fissaggio con biadesivi si rivela ottimale anche per il montaggio di facciate solari? I pannelli fotovoltaici ricoprono la struttura dell’edificio, risultando quindi visibili. Questo è il vero valore aggiunto di un fissaggio completamente invisibile: le tecniche meccaniche, per quanto efficaci a lungo termine, non possono garantire un’adesività trasparente e, allo stesso tempo, non assicurano una perfetta tutela del materiale esterno che deve assorbire perfettamente la luce.


Vuoi saperne di più? Clicca qui per ricevere una consulenza gratuita! Il nostro team internazionale è a disposizione per illustrarti tutti i vantaggi dell’utilizzo delle soluzioni adesive nel mondo dell’edilizia.

New call-to-action

New call-to-action

Il blog di tesa dedicato al mondo industriale: Edilizia

Resta aggiornato sulle soluzioni adesive più innovative nate per l’industria dell’edilizia e scopri come ottenere un fissaggio forte, duraturo e completamente invisibile.

Iscriviti alla newsletter di tesa Edilizia!

New call-to-action

Articoli recenti