<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=265538&amp;fmt=gif">

ADESIVI PER MONTAGGIO MATRICI O TWINLOCK®? IL CONFRONTO

Pubblicato da Silvano Tamai il 11/04/2019 - Reading time: 3 minutes
Mi puoi trovare su:

adesivi per montaggio matriciIl montaggio dei cliché è parte del processo di preparazione alla stampa flessografica, il metodo di stampa rotativa diretta applicata tipicamente su film plastici o carta per il confezionamento alimentare e merceologico.

Condurre scrupolosamente questa operazione permette di ridurre le imperfezioni nel risultato finale e superare anche le criticità più complesse. È fondamentale sottolineare che l’attenzione alle procedure non è l’unico elemento in gioco che incide sul prodotto finito; i prodotti impiegati in questa fase primaria, infatti, svolgono un ruolo cruciale.

Nell’articolo di oggi confrontiamo le caratteristiche dei nastri biadesivi per montaggio matrici e le particolarità della tecnologia brevettata Twinlock®.


Biadesivi per montaggio matrici e sleeve autoadesive: due soluzioni a supporto della flessografia

Quello della stampa flessografica è un settore in continua crescita, complice il suo diffuso impiego nella personalizzazione del packaging nei più svariati settori. Tra i materiali stampabili con questa tecnica, troviamo:

  • laminati plastici e metallici
  • sacchetti in plastica
  • carta
  • cartone ondulato e cartoncino

Il montaggio dei cliché è un’operazione determinante per il risultato finale: al posizionamento della matrice sul cilindro infatti segue il processo di stampa vero e proprio.

New call-to-action

Il cliente finale solitamente fornisce agli stampatori linee guida e parametri qualitativi dai quali non è concesso discostarsi. Oltre ad assicurarsi che questi siano recepiti correttamente, il responsabile ha il compito di scegliere strumenti e materiali di produzione che semplifichino le procedure, da un lato, e parallelamente si adattino in modo perfetto alle caratteristiche dello specifico lavoro.

Come scegliere tra gli adesivi per montaggio matrici e le sleeve autoadesive di ultima generazione?

Nei prossimi paragrafi confrontiamo le caratteristiche di entrambe le tecnologie, applicate a tutte le fasi del processo di montaggio clichè.

Fase 1: misurazione dei parametri di stampa

Quando si impiegano i nastri in schiuma ammortizzante per il montaggio delle lastre flessografiche, è importante analizzare tutte le linee guida fornite dal cliente, prima ancora di fissare i componenti, quindi il biadesivo al cilindro di stampa e la matrice sul lato esposto del nastro, come mostra l’immagine seguente.

adesivi per montaggio matrici

Tra i parametri che il team di produzione deve tenere sempre ben presente, troviamo:

  • gli adattamenti cromatici
  • l’allineamento dei cliché nei diversi passaggi di stampa
  • le indicazioni relative a bordi e spaziature

Questi parametri, se non elaborati attentamente, possono causare una stampa fuori registro, la sovrapposizione di colori e imperfezioni di produzione.

Con Twinlock®, la sleeve adesiva brevettata e proposta in esclusiva da tesa, il fissaggio dei cliché è reso ancora più efficiente, in quanto le linee guida sono elaborate in fase di produzione della manica stessa, attraverso una lavorazione a laser. Non appena consegnata allo stampatore, la sleeve è già perfettamente pronta all’uso.

Fase 2: applicazione dei cliché di stampa

Impostati alcuni parametri preliminari, è il momento di montare il cliché sul nastro biadesivo o sulla sleeve Twinlock®. Nel primo caso, il processo potrà risultare più articolato, perché comprende:

  • la scelta del nastro più adatto per il dettaglio di stampa
  • il fissaggio del biadesivo sulla manica
  • l’applicazione della lastra flessografica.

questo link è possibile approfondire le caratteristiche tecniche degli adesivi per montaggio matrici e trovare la soluzione più idonea rispetto alle necessità di produzione.

La tecnologia Twinlock® semplifica questa fase: la schiuma poliuretanica per essere utilizzata necessita unicamente dell’attivazione della sua caratteristica adesiva, che si esegue tramite la pulitura della superficie con un apposito additivo.

Fase 3: pulitura e mantenimento degli strumenti

Sia che si adottino sistemi adesivi tradizionali o che si prediligano tecnologie più innovative, la pulitura e il corretto mantenimento dei supporti risulta indispensabile per garantire la durabilità dei materiali. Terminato qualunque processo di montaggio dei cliché, le lastre flessografiche e le maniche devono essere trattate regolarmente con alcol isopropilico, meno aggressivo rispetto a solventi acetati. In questo modo si rimuovono tutti gli eventuali residui presenti che potrebbero compromettere i risultati dei successivi processi di stampa.

I nastri ammortizzanti di buona qualità e le sleeve autoadesive semplificano anche questo aspetto. I primi, una volta rimossi, non lasciano residui adesivi sulle maniche e riducono così le tempistiche necessarie alla pulizia dei supporti tecnici.

Twinlock®, essendo dotata di una superficie adesiva, deve essere soltanto ripulita dagli agenti contaminanti che potrebbero comprometterne la capacità adesiva, garantita per 10 anni. A questo proposito, è stato creato un solvente specifico, chiamato Twinlock® Activator che, oltre ad eliminare qualunque residuo di inchiostro, riattiva le proprietà adesive del cilindro in modo rapido e sicuro.


Nell'articolo di oggi abbiamo approfondito i vantaggi dei nastri adesivi per montaggio matrici e delle sleeve autoadesive di ultima generazione.

Come abbiamo visto, le necessità di produzione condizionano la scelta della soluzione più adatta; per questo motivo è fondamentale affidarsi a un partner in grado di offrire un prodotto eccellente, capace di rispondere precisamente alle diverse esigenze di stampa.

Clicca qui per prenotare una consulenza gratuita e scoprire la vasta gamma offerta da tesa.

New call-to-action


 

New call-to-action

Il blog di tesa dedicato al mondo industriale: Carta e Stampa

Resta aggiornato sulle tecnologie più innovative e scopri le soluzioni per ottimizzare i processi di stampa flessografica e migliorare la qualità delle lavorazioni.

Iscriviti alla newsletter di tesa Carta & Stampa!

New call-to-action

Articoli recenti